Coronavirus, Sportello dei Diritti: subito amnistia o indulto

Fcz

Milano, 9 mar. (askanews) - "Il nostro Parlamento emani provvedimenti di amnistia o di indulto". E' l'auspicio espresso da Giovanni D'Agata, presidente dello Sportello dei Diritti, dopo i vari casi di rivolta avvenuti in questi giorni in diverse carceri italiani, tra cui quello milanese di San Vittore dove questa mattina una quindicina di detenuti è salita sul tetto per protestare contro il divieto di colloquio con i parenti e le altre misure restrittive scattate per limitare il riscghio di contagio dal Coronavirus.

Il numero uno dello Sportello dei Diritti si richiama al caso della Repubblica Iraniana, dove "in queste ore è stata disposta la scarcerazione di 54 mila detenuti negativi al test Coronavirus con pena residua da scontare non superiore a cinque anni". Anche in Italia, sostiene D'Agata, "i provvedimenti di grazia sarebbero coerenti con l'emergenza di cui peraltro non conosciamo ancora le vere dimensioni".