Coronavirus: stop Fico su voto a distanza, deputati in aula/Adnkronos

Coronavirus: stop Fico su voto a distanza, deputati in aula/Adnkronos

Roma, 13 mar. (Adnkronos) – "Davanti alla situazione di emergenza che il Paese sta vivendo, il Parlamento ha fatto e continuerà a fare la sua parte". Il presidente della Camera, Roberto Fico, interviene via Fb per 'stoppare' il dibattito sulla possibilità del voto a distanza per i parlamentari, chiesto in modo particolare da Pd e Lega. Per il momento si continuerà ad andare in aula. Nelle modalità da emergenza Coronavirus. Ovvero il numero ridotto dei deputati, proporzionale all'entità dei gruppi.

Quanto al calendario, oggi una capigruppo informale, ha deciso una ulteriore stretta: non si terrà il question time, previsto per mercoledì prossimo, ma l'aula tornerà a riunirsi soltanto il 25 marzo. Mercoledì, al posto del question time, ci sarà una comunicazione formale di Fico sul rinvio deciso oggi. Ma, al netto, della riduzione delle sedute per ora niente 'telelavoro' per i deputati.

Su Facebook, il presidente Fico ha spiegato perchè richiamando l'ultimo voto in aula, quello sullo scostamento di bilancio per l'emergenza Coronavirus: "Un atto di fondamentale importanza, con cui il Parlamento ha incarnato fino in fondo il senso della sua missione: garantire la funzione legislativa e quella di indirizzo del governo, garantire la democrazia e così sostenere il Paese. In questo modo possiamo aiutare le persone, non lasciare nessuno indietro". Anche la presidente del Senato, Elisabetta Casellati, si era espressa nei giorni scorsi nello stesso senso: "Il Senato, anche nell’emergenza, farà il suo, garantendo la continuità legislativa". Oggi intanto anche Palazzo Madama, come già ieri la Camera, ha anticipato la chiusura alle 17.