Coronavirus, stop a Intercity e treni notturni: la decisione del Mit

coronavirus

Con il decreto firmato nella serata di venerdì 14 marzo, il MIT ha deciso di sospendere le corse notturne degli Intercity di Trenitalia per far fronte all’emergenza Coronavirus.

Coronavirus: stop treni notturni

Dopo le misure restrittive attuate da Conte sul territorio italiano per ridurre al minimo l’epidemia di coronavirus, anche per i mezzi di trasporto è scattato lo stop immediato.

Nei giorni precedenti, già i bus e i tram cittadini hanno visto ridurre quasi del 40% gli orari, visto l’assenza di gente in giro per le città, e ora anche i treni subiranno uno stop immediato a partire dalla giornata di sabato 15 marzo. Una decisione ferrea presente nel nuovo decreto firmato dalla Ministra per le Infrastrutture e i Trasporti Paola De Micheli.

Il comunicato del Governo

In una nota del comunicatro ufficiale si legge quanto segue: “Al fine di contrastare e contenere l’emergenza sanitaria da coronavirus il Mit sta progressivamente razionalizzando l’offerta in accordo con gli operatori sanitari, in considerazione del Dpcm dell’11 marzo“.

Inatanto la Spagna ha proibito tutti gli spostamenti che non siano dettati da cause di forza maggiore, ma è consentito andare al lavoro e rifornirsi di beni alimentari. Lo ha deciso il Consiglio dei ministri in una riunione straordinaria convocata per decretare lo stato di allarme annunciato venerdì dal premier Pedro Sanchez e che resterà in vigore per almeno due settimane.