Coronavirus, Strada(Lce): controllare chi entra in Lombardia

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 29 giu. (askanews) - Elisabetta Strada, consigliere regionale in Lombardia del gruppo Lombardi Civici Europeisti, ha depositato un emendamento per richiedere "il controllo di tutti i passeggeri in ingresso in Italia, con voli in arrivo negli aeroporti lombardi e treni provenienti dall'estero, per accertare che siano in possesso del green pass e che abbiano compilato l'European digital passenger locator form' (dPLF), con l'obiettivo di limitare il rischio di diffusione della variante più pericolosa del Covid-19 nella nostra regione".

"Attualmente - ha scritto in una nota - mi viene segnalato che negli aeroporti e nelle stazioni nessuno verifica questi requisiti ai passeggeri in arrivo, ad eccezione dei voli Covid-free. Regione Lombardia può richiedere questi controlli nel proprio territorio: impensabile non farli. Non possiamo assolutamente permettercelo e rischiare altri lockdown."

Strada ha sottoscritto la mozione urgente depositata in aula stamani dal Pd su iniziativa della Consigliere Carmela Rozza, per chiedere di ridurre i tempi tra prima e seconda dose del vaccino e di riprendere sistematicamente il tracciamento per evitare il diffondersi della variante Delta.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli