Coronavirus, studio Lombardia: 40% persone continua a muoversi

Mch

Milano, 17 mar. (askanews) - In Lombardia ci si continua a muovere troppo. Secondo i dati presentati dal vicepresidente della Regione, Fabrizio Sala, il 40% dei lombardi continua a spostarsi nei confini regionali, nonostante i divieti imposti dalle normative per contrastare la diffusione del Coronavirus.

Sala ha spiegato di aver raccolto dagli operatori telefonici i dati relativi ai cellulari dei lombardi: "Fatto 100 il totale degli spostamenti del 20 febbraio - ha spiegato Sala - oggi siamo purtroppo di poco sopra il 40% del totale degli spostamenti" - con 4 lombardi su 10 che quindi continuano a spostarsi sebbene siano arrivati gli stop dal governo. "È necessario stare a casa il più possibile: il 40% non è un dato sufficiente per contenere il virus", ha sottolineato Sala.

I dati presentati dagli operatori telefonici sono i movimenti di clienti che hanno cambiato cella, "persone che si sono spostate almeno di 200-300 metri", ha evidenziato il vicepresidente Sala. "C'è chi lavora, e li ringraziamo, ma ci sono persone che si muovono per motivi superflui noi chiediamo di stare in casa".