Coronavirus, su portale Iss risposte ai dubbi più frequenti

Cro-Mpd

Roma, 4 feb. (askanews) - L'Istituto Superiore di Sanità pubblica sul suo portale un Primo Piano con le risposte ai dubbi più frequenti su esposizione, prevenzione e trasmissione al nuovo coronavirus. Eccole. Se prendo gli antivirali prevengo l'infezione? No, allo stato attuale non ci sono evidenze scientifiche che l'uso dei farmaci antivirali prevenga l'infezione da Coronavirus o da altri tipi di infezioni virali.

Se sono stato in metropolitana con una persona che tossiva e nei giorni seguenti compare la tosse anche a me devo andare in ospedale? No, ad oggi non vi è alcuna evidenza scientifica che il nuovo Coronavirus stia circolando in Italia. E' invece certo che si è in una fase di massima trasmissione del virus influenzale stagionale. Pertanto, se dovessero comparire sintomi respiratori - come febbre, tosse, mal di gola, ecc. - o, comunque, difficoltà respiratorie, è opportuno rivolgersi al proprio medico curante.

Come faccio a sapere se la mia tosse è dovuta a un'infreddatura o al nuovo Coronavirus? Al momento, secondo le evidenze scientifiche disponibili, il nuovo Coronavirus non circola in Italia. Le uniche condizioni di rischio legate alla possibilità di aver contratto l'infezione sono: aver viaggiato negli ultimi 14 giorni in zone della Cina in cui il virus si sta diffondendo; avere avuto contatti con persone con infezione accertata. In ogni caso, qualora dovessero comparire febbre o disturbi respiratori, considerato che in questo momento si è nel periodo di massima circolazione dell'influenza stagionale, è opportuno rivolgersi al medico curante.

(Segue)