Coronavirus, Sumai-Federanziani: non abbandoniamo cronici e anziani -2-

Cro-Mpd

Roma, 17 mar. (askanews) - "I nostri anziani sanno dell'impegno dei medici, degli infermieri, degli specialisti e di tutti i professionisti sanitari in questa durissima fase di lotta contro la diffusione del contagio - dichiara il Presidente di Senior Italia FederAnziani, Roberto Messina - ma mentre combattiamo per salvare i malati di COVID 19 non possiamo dimenticare l'assistenza ai portatori di cardiopatie, ictus, tumori, diabete, malattie respiratorie, epatopatie, malattie neurologiche e neurodegenerative come la SLA o la sclerosi multipla, disturbi muscolo-scheletrici, difetti di vista e udito e alcune malattie genetiche. Questi pazienti, in questa fase di emergenza, possono essere assistiti anche telefonicamente e se necessario, dopo triage telefonico, avendo garanzie di accesso in sicurezza nei poliambulatori o essere visitati in casa, se non autosufficienti, ovviamente da specialisti con i sistemi di protezione individuale per tutelare il medico dall'infezione e di conseguenza anche gli altri cittadini non contagiati".