Coronavirus, Svizzera: nessun motivo per limitare ingressi da Italia

Orm

Roma, 24 feb. (askanews) - La Svizzera per ora non vede ragioni per chiudere le frontiere, o limitarne l'accesso, con l'Italia. L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha comunicato di non ritenere necessario limitare gli ingressi nella Confederazione.

L'UFSP ha fatto sapere che "in base alla stima della situazione attuale, non vi sono limitazioni all'ingresso in Svizzera". "La situazione può però evolvere molto rapidamente", quindi il quadro verrà continuamente valutato, di giorno in giorno.

Le Ferrovie federali svizzere a loro volta non hanno ritenuto necessario al momento prendere misure riguardo il traffico da e per l'Italia.

Alla luce dell'impennata di casi di contagio in Italia, riporta la tv svizzera, "alcuni politici ticinesi - in particolare il parlamentare federale della Lega Lorenzo Quadri - hanno chiesto di chiudere le frontiere".