Coronavirus, Svizzera rafforza misure ma esclude il confino

vgp

Roma, 21 mar. (askanews) - La Svizzera ha rafforzato le sue misure contro il coronavirus venerdì, vietando le riunioni di oltre cinque persone, ma ha escluso qualsiasi confino generalizzato - una misura adottata da altri paesi europei - considerandolo "politica spettacolo".

Il governo ha stanziato altri 32 miliardi di franchi svizzeri (30,4 miliardi di euro) per sostenere l'economia. Un provvedimento di 10 miliardi di franchi svizzeri era già stata annunciato una settimana fa. "La nostra economia sta attualmente operando all'80% circa della sua capacità e dobbiamo fare tutto il possibile per mantenere un livello sufficiente di attività", ha dichiarato il ministro dell'Economia Guy Parmelin durante una conferenza stampa presso Berna.

In Svizzera, un paese al confine con l'Italia, il Covid-19 ha ucciso 43 persone. Finora oltre 4.800 persone hanno ottenuto risultati positivi, ma la Svizzera non verifica tutti i casi sospetti a causa di una carenza di testa. "Il numero di persone infette è in forte aumento nel nostro paese", ha dichiarato il ministro degli Interni e della sanità Alain Berset ai media.

(Segue)