Coronavirus: Tajani, 'è grande questione europea, agire coordinati'

Coronavirus: Tajani, 'è grande questione europea, agire coordinati'

Roma, 15 mar. (Adnkronos) – "Nel resto d’Europa si stanno accorgendo con grande ritardo di quali sono i problemi specifici legati al coronavirus. Io ricordo che noi lo dicemmo il 12 di febbraio nell’aula di Strasburgo: è una grande questione europea. Però bisogna agire con coordinamento". Lo ha dichiarato questa sera al TG4 il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani.

"Si è chiusa la frontiera tra la Slovenia e l’Italia ma abbiamo insistito affinché potesse esserci la circolazione dei mezzi perché i camion trasportano anche medicine e mascherine. Quindi bisogna impedire che si facciano delle sciocchezze. È giusto adottare misure drastiche ma bisogna essere coordinati".

"Sono i singoli Stati membri che non fanno quello che dovrebbero fare. C’è troppo egoismo. Si è miopi quando si deve affrontare una grande battaglia che riguarda tutti quanti – ha aggiunto – Il coronavirus non conosce confini, quindi dobbiamo mobilitarci tutti, italiani ed europei per sconfiggere la malattia prima possibile. Non c’è tempo da perdere, la malattia è pericolosa e produce morte e danni devastanti all’economia. Ecco perché serve agire con grande tempestività. Bisogna dare le mascherine prima ai medici, agli infermieri ed ai farmacisti che sono in prima linea e poi a tutti i cittadini".