Coronavirus, in tanti sul web chiedono #scuseLagarde

Red/Nav

Roma, 18 mar. (askanews) - Chieste le scuse ufficiali della signora Christine Lagarde. Sul web da alcune ore è presente l'hashtag #scuseLagarde molto usato e che ha come protagonista la presidente della Bce. Lo ha lanciato Antonello Angelini, conduttore di RadioRadio e blogger del giornale.it che in questi giorni tiene compagnia agli italiani in quarantena per il Coronavirus con gli interventi sulla Webtvradio 'Libertàdipensiero'.

"In un momento nel quale l' Italia si sente vessata e accerchiata da prepotenti come la Germania che requisisce e poi fa sparire le mascherine ordinate in Cina - spiega Angelini - la Lagarde dovrebbe difendere l'unità Europea e non minarla". Anche perché è bastata una frase della Lagarde a gettare le borse nello scompiglio. Il conduttore aggiunge: "Non so se sia stata una gaffe oppure voluta. Voglio ricordare che la bella e canuta signora in questione è un avvocato senza alcun curriculum economico e che arrivò alla guida del Fondo monetario internazionale sponsorizzata da Sarkozy".

Angelini, tutti i giorni, sulla Webtv invita politici e giornalisti. Nel corso della puntata di qualche giorno fa, ospiti l'europarlamentare Antonio Rinaldi, l'economista Fabio Dragoni e l'ex vice ministro Michele Geraci, ha attaccato la Lagarde e lanciato l'hashtag. E da quel momento è stato un successo di chiamate e rimandi, collegamenti e prese di posizione. "La signora Lagarde si dimostri tale - sottolinea Angelini - e chieda scusa veramente al nostro Paese che è impegnato nella difficile lotta al Coronavirus".