Coronavirus, Teatro Scala: sospesi spettacoli di aprile e maggio

Fcz

Milano, 11 mar. (askanews) - Il Teatro alla Scala ha deciso di sospendere "cautelativamente" le vendite di alcuni spettacoli previsti tra aprile e maggio. Lo riferisce una nota del Piermarini precisando che sospensione è scattata per effetto delle misure di contenimento del contagio da Coronavirus: "In attesa di poter comunicare una programmazione certa e definitiva sono state cautelativamente sospese le vendite degli spettacoli Pelléas et Mélisande di Claude Debussy e Tannhauser di Richard Wagner nella stagione d'Opera, Madina di Fabio Vacchi e Mauro Bigonzetti nella Stagione di Balletto, del Concerto Sinfonico diretto da Iván Fischer, delle rappresentazioni de La Cenerentola per i bambini del 4 e del 5 aprile e del concerto della Piccola Filarmonica lo stesso 5 aprile".

"L'impossibilità sancita dal decreto di radunare le masse artistiche per le prove costituisce un ostacolo per la realizzazione degli spettacoli che avrebbero dovuto essere preparati nel corso del mese di marzo", si legge nella nota del Teatro milanese la cui direzione "è impegnata nell'organizzazione del lavoro e nella riprogrammazione del calendario di aprile in un quadro in evoluzione costante". Il nuovo calendario degli spettacoli e le varie informazioni su biglietti e abbonamenti "saranno comunicate non appena disponibili".

Dopo l'approvazione del decreto della presidenza del consiglio dei ministri dell'8 marzo scorso, la Scala aveva già già sospeso le rappresentazioni e l'attività artistica fino al 3 aprile. "Anche il Museo Teatrale alla Scala resterà chiuso fino al 3 aprile in osservanza dello stesso decreto", precisa ancora la direzione del Piermarini.