Coronavirus, Texas: record di ricoverati dopo riapertura... -2-

A24/Pca

New York, 9 giu. (askanews) - In parte, l'aumento dei nuovi casi si giustifica con l'alto numero di controlli nelle prigioni, che possono diventare pericolosi focolai di infezione, dove in due settimane i casi sono aumentati da circa 2.500 a 6.900, e negli impianti di lavorazione della carne. I casi totali sono aumentati di 19.000 unit, ovvero il 34%, tra il 25 maggio e il 7 giugno, e di quasi un quarto di questo aumento sono responsabili 10 contee con prigioni e impianti di lavorazione della carne.

Il Texas stato tra i primi Stati ad allentare le restrizioni, con l'ordine di restare in casa terminato il 30 aprile e le prime attivit economiche riprese il primo maggio. Secondo i dati della Johns Hopkins University, in Texas sono stati registrati oltre 75.600 casi e pi di 1.800 morti; il tasso di casi positivi, alla fine di maggio, aveva raggiunto il 4,27% dei test effettuati, ma da allora salito al 7,55 per cento.