Coronavirus, Toscana: incontro Regione-sindacati -2-

Cro/Ska

Roma, 13 mar. (askanews) - L'obiettivo deve essere quello di adottare sui luoghi di lavoro tutti gli accorgimenti e tutte le precauzioni che tutelano la sicurezza e la salute dei lavoratori. In particolare chiediamo che in ogni luogo di lavoro si raggiungano intese con le RLS e le RSU che rispondono a quanto previsto nei DPCM in attesa delle linee guida che usciranno oggi dal tavolo nazionale.

In presenza di sintomi simil-influenzali è fatto obbligo di restare nel proprio domicilio e contattare telefonicamente il proprio medico di medicina generale (reperibile dalle ore 8 alle ore 20, festivi compresi); Le aziende devono favorire le forme di lavoro agile, telelavoro e smart working;

Devono essere evitate situazioni di sovraffollamento, anche attraverso la riorganizzazione in turni dell'attività lavorativa e dei servizi collegati; I lavoratori devono tenere la distanza di almeno 1 metro dai colleghi e dai clienti;

Devono essere facilmente disponibili e usati con frequenza dispositivi per la disinfezione e l'igiene personale; Devono essere attuati sistematici e frequenti interventi di pulizia e sanificazione degli ambienti di lavoro; Laddove necessario, devono essere assicurati idonei dispositivi di protezione individuale, oltre alle misure indicate dal medico competente.