Coronavirus, Toti: Europa assente. Vittima rischia essere economia

Red/rus

Roma, 13 mar. (askanews) - "Due riflessioni dopo una serata davanti alla tv. La prima: viva Sergio, inteso come Mattarella. La bacchettata all'arrogante signora Lagarde che ha fatto perdere tutte le borse europee, data da un convinto europeista come il Presidente, credo rappresenti bene l'assenza totale di Bruxelles. Su, sveglia, sennò il coronavirus farà una vittima gigante: l'economia europea. Forse per salvarla ci vorrebbe ancora Mario (Draghi). Qualcuno che allora criticava credo lo stia rimpiangendo.... e quanto! Seconda considerazione, senza polemiche politiche che ho giurato di non fare fino alla fine dell'emergenza. Ma vedere tanti soloni televisivi invocare centralismo e denigrare le Regioni, oggi baluardo con i loro medici e il loro personale contro il virus, mi fa imbestialire". Così scrive il presidente della REgione Liguria, Giovanni Toti sulla sua pagina Facebook.

"Ma davvero - aggiunge Toti - qualcuno pensa che gli italiani si sentirebbero più sicuri se a decidere tutto fosse il Governo da solo, senza i sindaci e senza le Regioni? Io non credo proprio. Credo che l'idea di avere seri governi dei territori scelti dai cittadini dia un senso di equilibrio a tutti. E non è una polemica contro il Governo, con cui collaboro, ma contro chi parla a vanvera senza sapere cosa dice e solo perché ha letto due libri!".