Coronavirus, Trump: dovevo agire velocemente,non potevo sentire Ue

A24/Pca

New York, 12 mar. (askanews) - Il presidente statunitense, Donald Trump, ha detto di non essersi consultato con l'Europa prima dell'annuncio sul divieto di ingresso "perché ci sarebbe voluto troppo tempo per fare delle chiamate individuali" e di aver comunque fatto delle telefonate ai leader europei, pur non specificando a chi. Trump ha poi detto: "Dovevo agire velocemente".