Coronavirus, Trump: “Ho fatto il test e sono risultato negativo”

Coronavirus Trump test

Trump ha affermato di aver fatto il test per il coronavirus nella serata di venerdì 13 marzo 2020. I risultati delle analisi condotte sul suo tampone sono giunte nella serata del giorno seguente e hanno dato esito negativo.

Coronavirus: Trump negativo

Il medico della Casa Bianca ha reso noto che le analisi condotte sul campione del Presidente degli Stati Uniti hanno confermato che costui non ha contratto l’infezione. Respiro di sollievo dunque per lui, che aveva comunque affermato di stare bene e di non avere alcun sintomo tipico dell’infezione. Aveva altresì aggiunto di non avere bisogno della quarantena.

Coronavirus: Trump fa il test

Il tycoon aveva annunciato di aver fatto il test durante l’aggiornamento della task force della Casa Bianca che ogni giorno fa il punto, come la nostra Protezione Civile, sui casi americani. Così aveva parlato: “Finora abbiamo soltanto 50 morti ma ci prepariamo al peggio“.

Aveva poi proseguito elogiando l’operato del governo nella gestione dell’emergenza e attaccato i vertici della Fed, ovvero la Banca centrale. Secondo lui non ha fatto abbastanza per sostenere l’economia del paese e ha anche minacciato di avere il potere di rimuoverne il capo. Il riferimento è al Presidente della Federal Reserve Jerome Powell con cui negli ultimi giorni ha avuto degli screzi.

Trump aveva parlato del coronavirus come di un’emergenza nazionale. Gli Stati Uniti, stando ai dati di sabato 14 marzo, contano precisamente 2.175 positività e 48 morti. Nelle ultime ore si è verificata la prima vittima a New York: si tratta si una donna di 82 anni che da tempo soffriva di enfisema e altre patologie respiratorie. Lo stato con il maggior numero di decessi è quello di Washington che ne registra 37, seguito dalla California (4), dalla Florida (2), dalla Georgia, dal Kansas, dal New Jersey, dal Sud Dakota e da New York. Questi ultimi ne contano uno ciascuno.