Coronavirus, Trump 'negazionista': "Con influenza vita va avanti"

webinfo@adnkronos.com

Donald Trump ancora negazionista sulla pericolosità di Covid-19. Per la vita degli americani e per l'economia del paese. In un tweet il presidente cita l'elevato numero di vittime dell'influenza lo scorso anno negli Usa (37mila) e lo paragona al numero dei casi confermati di coronavirus al momento negli Stati Uniti (546 contagi, 22 morti).  

Facendo finta di non sapere che il nuovo coronavirus ha un tasso di mortalità più elevato di quello dei normali virus influenzali e che non è ancora stato sviluppato un vaccino, il presidente americano sottolinea che quando arriva l'influenza "nulla viene chiuso, la vita e l'economia vanno avanti".  I mercati oggi sono crollati, a detta del presidente, a causa di 'fake news' come questa e dello scontro fra Arabia saudita e Russia che ha impedito il rinnovo dell'accordo Opec + per il taglio della produzione del petrolio e quindi il mantenimento di prezzi elevati.