Coronavirus, Trump "sta crollando", teme contagio da giornalisti

Orm

Roma, 10 mar. (askanews) - Donald Trump "sta crollando" all'idea del coronavirus e teme di finire contagiato, magari da un giornalista che possa deliberatamente cercare di contrarre il virus per poi passarglielo durante un volo sull'Air Force One. Lo sostiene Vanity Fair, citando fonti secondo cui il presidente degli Stati Uniti avrebbe confidato le sue paure ai più stretti assistenti. Un quadro molto diverso dalle dichiarazioni pubbliche dell'amministrazione Usa e del capo della Casa Bianca, che ha sino ad ora minimizzato sulla portata dell'emergenza coronavirus. "Sta decisamente crollando sulla questione", ha detto una fonte vicina al governo americano. La Casa Bianca non ha ancora risposto ad una richiesta di commento.

Ieri due parlamentari repubblicani hanno annunciato di essere positivi al test e di essere stati contagiati prima di venire a contatto con il presidente.