Coronavirus, Trump: "Non vogliamo ritrovarci come l'Italia"

webinfo@adnkronos.com

"Ci vogliamo sbarazzare di questo virus e avere il numero minore di morti possibile. Non vogliamo essere nella stessa situazione in cui si è trovata l'Italia, siamo un paese molto più grande, la situazione sarebbe ancora peggiore e non vogliamo che accada". Sono le parole di Donal Trump in una conferenza stampa sull'emergenza coronavirus. 

"Vinceremo e vinceremo in fretta. E ripartiremo più forti che mai. Ora si tratta di salvare vite, tutto il resto tornerà", ha aggiunto. L'amministrazione Usa, ha promesso, aiuterà le imprese per assicurare che il paese esca dalla crisi "con un'economia prospera e in crescita".  

"Vinceremo più velocemente di quanto la gente pensi. Lo spero", ha detto il presidente, esortando gli americani a seguire le disposizioni delle autorità per 15 giorni. "Chiediamo a tutti di lavorare a casa, se possibile, posticipare i viaggi non necessari, limitare le riunioni a non più di 10 persone", ha affermato sostenendo che il governo è "in grado di proteggere la salute della nostra gente e della nostra economia".