Coronavirus: Ucraina vieta vaccino russo, è prodotto da 'Stato aggressore'

·1 minuto per la lettura
Coronavirus: Ucraina vieta vaccino russo, è prodotto da 'Stato aggressore'
Coronavirus: Ucraina vieta vaccino russo, è prodotto da 'Stato aggressore'

Kiev, 11 feb. (Adnkronos) – L'Ucraina ha vietato l'utilizzo sul suo territorio dello Sputnik V, il vaccino russo anti-Covid, in quanto prodotto da uno "Stato aggressore". In una risoluzione approvata dal governo di Kiev, riporta l'agenzia 'Tass', si sottolinea che è "proibita la registrazione di vaccini o altri medicinali immunobiologici contro il Covid-19 sviluppati e/o prodotti in uno Stato riconosciuto come aggressore dal Parlamento ucraino".

Kiev, che è ai ferri corti con Mosca per l'annessione della Crimea nel 2014 e per il sostegno russo ai ribelli separatisti, ha ripetutamente dichiarato l'intenzione di non usare lo Sputnik V.

Alla fine del 2020 l'Ucraina ha firmato un contratto per la fornitura di 1,9 milioni di dosi con la cinese Sinovac Biotech, il cui primo lotto dovrebbe arrivare entro fine mese. Il Paese inoltre si avvale della fornitura garantita dal meccanismo Covax, un'iniziativa dell'Oms.