Coronavirus: Ue verso lo stop al patto di stabilità

La Commissione europea domani cercherà di dare un segnale forte, sospendendo di fatto le regole del Patto di Stabilità e Crescita e sugli aiuti di Stato per permettere agli Stati membri di rispondere alle ripercussioni economiche del coronavirus Covid-19. Ma, dopo il flop della Banca centrale europea e il crollo delle borse di oggi, l'appuntamento più importante sarà quello di lunedì all'Eurogruppo, quando i ministri delle Finanze della zona euro dovranno dimostrare di essere in grado di rispondere in modo unito e coordinato con uno stimolo fiscale forte.

Il pacchetto della Commissione di domani "rassicurerà i mercati e i cittadini sul nostro impegno", ha detto il commissario all'Economia, Paolo Gentiloni, a Bloomberg TV. "Flessibilita'" sarà la parola chiave sia sul Patto di Stabilità sia sugli aiuti di Stato.

"Questo è il momento di agire con una politica fiscale coordinata, con importanti investimenti da parte degli Stati membri e un quadro comune a livello europeo per dare liquidità alle imprese e per salvare posti di lavoro, e di rendere più flessibili le nostre regole sugli aiuti di Stato per rendere possibile il sostegno a settori particolarmente colpiti da questi crisi", ha spiegato Gentiloni. Sul Patto di Stabilità, le spese direttamente legate alla crisi sanitaria sono per definizione escluse dal deficit strutturale.