Coronavirus, ultime news sul covid in Italia e nel mondo

webinfo@adnkronos.com
·4 minuto per la lettura

Le ultime news sull'emergenza coronavirus in Italia e all'estero. Le misure adottate e quelle in arrivo per Natale. Le novità sui vaccini, i pareri degli esperti, i bollettini dei contagi.

ORE 9.47 - Sono 22.609 i nuovi casi di coronavirus confermati nelle ultime 24 ore in Germania, dove invece sono 251 le persone decedute nello stesso arco di tempo per complicanze riconducibili all'infezione. Lo riferisce il Robert Koch Institute (Rki), l'agenzia governativa incaricata di monitorare l'andamento della pandemia in Germania. Vengono così aggiornati a 855.916 i contagi totali e a 13.370 le vittime.

ORE 9.30 - In Italia frenano i contagi da coronavirus Sars-CoV-2, segno che "le misure messe in atto stanno effettivamente dando dei risultati", ma il numero di morti aumenta e fa paura. "L'effetto sui decessi purtroppo arriva a distanza di un paio di settimane, quindi in questo momento non vedremo un rallentamento" di questo dato, "ma lo vedremo un po' più avanti. I morti di oggi sono più o meno i contagiati di un mese fa". Lo ha ricordato l'immunologa dell'università di Padova Antonella Viola, intervenuta ad 'Agorà' su Rai 3.

ORE 9 - Superati i due milioni di contagiati dal coronavirus in Russia, dove nelle ultime 24 ore sono stati confermati 23.610 nuovi casi. Lo riferiscono le autorità sanitarie di Mosca, aggiornando a 2.015.608 il totale dei positivi e portando così la Russia al quinto posto a livello mondiale per numero di casi dopo Stati Uniti, India, Brasile e Francia. Sono invece 34.850 le persone che hanno perso la vita in Russia per complicanze legate all'infezione, 463 in più rispetto a ieri.

ORE 8.45 - Sono 45.576 i nuovi casi di contagio da Coronavirus emersi in India, dove si contano poco meno di 9 milioni di infezioni dall'inizio della pandemia. I dati sono stati divulgati questa mattina dalle autorità sanitarie locali, che hanno precisato che il numero totale dei contagiati nel paese ammonta a 8,96 milioni. I nuovi decessi registrati sono stati 585, per un totale di 131.578. L'India, secondo paese al mondo per numero di contagi, ha visto il numero totale delle infezioni iniziare a scendere da quando è stato raggiunto il picco a settembre.

ORE 8.30 - Il colosso tedesco dell'acciaio Thyssenkrupp è pronto a tagliare 11mila posti di lavoro a seguito degli effetti economici provocati dal coronavirus. "A maggio 2019 - si legge in una nota del gruppo - l'azienda ha annunciato una riduzione di 6.000 posti di lavoro in tre anni necessaria alla trasformazione del gruppo. A seguito delle ristrutturazioni avviate e realizzate nell'ultimo anno, sono già stati tagliati circa 3.600 posti di lavoro. Per affrontare gli sviluppi del mercato a lungo termine e gli effetti del coronavirus, Thyssenkrupp vede attualmente la necessità di un'ulteriore riduzione di 11.000 posti di lavoro complessivi, misurati rispetto alla situazione di partenza". Questi 7.400 posti di lavoro aggiuntivi, sottolinea il gruppo, "saranno ridotti nei prossimi tre anni".

ORE 8- "Ritengo che ci troviamo attualmente in situazione di massima allerta". A dichiararlo, di fronte all'impennata del numero di contagi da Coronavirus nel paese, è stato questa mattina il premier giapponese, Yoshihide Suga, che ha chiesto ai suoi connazionali "di adottare sistematicamente misure quali l'uso delle mascherine". Oltre 2mila nuovi casi sono stati registrati ieri, 500 dei quali a Tokio, due cifre record per il Giappone. Il premier, che non ha annunciato al momento l'adozione di nuove misure restrittive, ha convocato per oggi e per domani riunioni di esperti per discutere della situazione.

ORE 7.30 - Si svolgerà oggi la riunione tra Governo e Regioni con al centro alcuni dei temi legati alla gestione della pandemia di Coronavirus, tra i quali i 21 parametri per decidere le zone gialla, arancione e rossa. Il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, ha convocato la riunione in videoconferenza alle ore 16. All'incontro, sollecitato ieri dalla stessa conferenza delle regioni, saranno presenti anche il ministro della Salute, Roberto Speranza, e il presidente dell'Iss, Silvio Brusaferro.

ORE 7.15 - Negli Stati Uniti il numero dei decessi a causa del coronavirus ha superato quota 250mila, secondo i dati della Johns Hopkins University.