Coronavirus, ultime news sul covid in Italia e nel mondo

webinfo@adnkronos.com
·7 minuto per la lettura

Le ultime news sull'emergenza Coronavirus in Italia e all'estero. Le misure in vista di Natale, il dibattito sullo sci. Zone rosse e arancioni, i prossimi provvedimenti del governo. Le novità sui vaccini, i pareri degli esperti, i bollettini dei contagi.

ORE 12.10 - Il Piano per le vaccinazioni contro Covid-19 "è una priorità assoluta del Governo. Questa è una partita veramente fondamentale". Lo ha affermato il ministro della Salute Roberto Speranza annunciando che riferirà "in Parlamento il 2 dicembre, e credo che questo sia molto importante, per presentare il piano a cui stiamo lavorando". "C'è una differenza fondamentale - spiega il ministro - rispetto alle vaccinazioni ordinarie: gli acquisti in questo caso sono stati centralizzati".

ORE 11.56 - "Nessun effetto significativo sullo stato clinico dei pazienti e sulla mortalità complessiva di chi ha ricevuto la terapia del plasma". Sono le conclusioni a cui arriva una ricerca pubblicata sul 'New England Journal of Medicine', uno studio randomizzato in cui la terapia del plasma è stata confrontata con il placebo in soggetti con forme gravi di Covid. Lo studio ha esaminato 228 pazienti, che hanno ricevuto la terapia del plasma da convalescente, e 105 che hanno avuto il placebo. Dopo 30 giorni "nessuna differenza significativa nei risultati clinici è stata notata tra il gruppo che ha avuto la terapia del plasma e il gruppo con il placebo", avverto i ricercatori dell'Hospital Italiano di Buenos Aires. La mortalità complessiva è stata "del 10,96% nel gruppo del plasma convalescente e 11,43% nel gruppo placebo", aggiungono.

ORE 11.34 - Sono 448 i nuovi contagi da coronavirus nelle Marche secondo i dati diffusi nel bollettino di oggi. Il Servizio Sanità della Regione ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 3763 tamponi: 1721 nel percorso nuove diagnosi e 2042 nel percorso guariti. I positivi sono 448 nel percorso nuove diagnosi (124 in provincia di Macerata, 107 in provincia di Ancona, 81 in provincia di Pesaro-Urbino, 48 in provincia di Fermo, 63 in provincia di Ascoli Piceno e 25 da fuori regione).

ORE 11.12 - "Penso che dobbiamo dire due verità che possono essere in contraddizione: abbiamo una situazione molto seria con una pressione sul Ssn molto significativa. Abbiamo numeri alti che non possono farci abbassare la guardia, il virus circola e il numero dei decessi non può non colpirci. Poi c'è un'altra verità, da alcune settimane ci sono segnali incoraggianti: l'Rt era a 1.7, poi 1.4 e ora 1.18, è possibile che in questa settimana si arrivi ad un numero più basso che spero segnali una continuazione di questa tendenza". Lo ha sottolineato il ministro della Salute Roberto Speranza, nel suo intervento all'evento online 'La sanità futura tra innovazione e ricerca' promosso da Rcs.

ORE 10.45 - Non solo in Italia il governo sta mettendo a punto le misure da adottare contro il coronavirus in vista del Natale. Anche gli altri Paesi europei, dalla Spagna alla Francia, studiano le possibili restrizioni durante le feste.

ORE 10.30 - "Penso che dobbiamo dire due verità che possono essere in contraddizione: abbiamo una situazione molto seria con una pressione sul Ssn molto significativa. Abbiamo numeri alti che non possono farci abbassare la guardia, il virus circola e il numero dei decessi non può non colpirci. Poi c'è un'altra verità, da alcune settimane ci sono segnali incoraggianti: l'Rt era a 1.7, poi 1.4 e ora 1.18, è possibile che in questa settimana si arrivi ad un numero più basso che spero segnali una continuazione di questa tendenza". Lo ha sottolineato il ministro della Salute Roberto Speranza.

ORE 10.15 - E' record di morti riconducibili al coronavirus in Russia dove per la prima volta, dallo scoppio della pandemia, nell'arco delle 24 ore sono stati segnalati più di 500 decessi. Le autorità sanitarie locali hanno infatti aggiornato a 37.538 il totale delle persone che hanno perso la vita dopo aver contratto l'infezione, 507 in più rispetto a ieri.

ORE 10.13 - La cancelliera tedesca Angela Merkel discuterà oggi con i leader dei Laender la risposta del paese alla pandemia di Covid-19: la Germania si avvia quasi certamente ad una proroga se non addirittura ad un rafforzamento delle restrizioni in vigore, adottate all'inizio del mese in corso, quando sono stati chiusi bar, ristoranti e strutture per attività ricreative di fronte all'avanzata della seconda ondata pandemica.

ORE 9.50 - In vista delle feste natalizie, in Europa "dobbiamo imparare dalla scorsa estate e non ripetere gli stessi errori", perché "allentare" le misure adottate per rallentare la diffusione del coronavirus Sars-CoV-2 "troppo presto" o in misura eccessiva "può aprire la via alla terza ondata" della pandemia di Covid-19. Lo dice la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, intervenendo nella sessione plenaria del Parlamento Europeo, a Bruxelles.

ORE 9.45 - "Nessun effetto significativo sullo stato clinico dei pazienti e sulla mortalità complessiva di chi ha ricevuto la terapia del plasma". Sono le conclusioni a cui arriva una ricerca pubblicata sul 'New England Journal of Medicine', uno studio randomizzato in cui la terapia del plasma è stata confrontata con il placebo in soggetti con forme gravi di Covid.

ORE 9.40 - "Sono 986 i nuovi casi positivi registrati nelle ultime 24 ore in Toscana su 14.843 tamponi molecolari e 3.027 test rapidi effettuati. È una buona notizia, come quella della nascita di un nuovo toscano all'ospedale di Prato. Tanti auguri alla mamma e al babbo. Grazie alle nostre ostetriche che mai si sono fermate in questi mesi difficili. Toscana, avanti coraggio!". Lo scrive su Facebook il presidente della Toscana, Eugenio Giani, anticipando il dato dei nuovi casi di positività al coronavirus nella regione.

ORE 9.30 - E' record di morti riconducibili al coronavirus in Russia dove per la prima volta, dallo scoppio della pandemia, nell'arco delle 24 ore sono stati segnalati più di 500 decessi. Le autorità sanitarie locali hanno infatti aggiornato a 37.538 il totale delle persone che hanno perso la vita dopo aver contratto l'infezione, 507 in più rispetto a ieri. Sono invece 2.162.503 le persone contagiate secondo i dati ufficiali, con un aumento di 23.675 casi nell'ultima giornata. Per la prima volta dall'inizio della pandemia, la regione di Mosca ha registrato oltre mille casi, con 1.005 nuove infezioni da coronavirus.

ORE 9.10 - "I dati della regione Lombardia" per quanto riguarda la diffusione del contagio di coronavirus "sono in netto miglioramento". Lo afferma l'assessore al Welfare Giulio Gallera, in collegamento con Mattino5. "L'indice Rt nelle zone di Milano - sottolinea - è sotto 1% e così si sta avviando tutta la regione". "Aspettiamo le valutazioni dell'Istituto superiore di Sanità e il confronto con il governo - conclude l'assessore - ma, addirittura come ha detto il presidente Fonatana, siamo quasi una zona gialla oggi".

ORE 9.50 - "Leggo che avrei detto che non possono essere esclusi effetti indesiderati dei vaccini a dieci anni. Se ci si fosse soffermati ad escludere effetti indesiderati a dieci anni nessun farmaco o vaccino sarebbe mai potuto entrare in uso". Così su Twitter il professor Massimo Galli, responsabile di malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano.

ORE 9 - . - “Sarei cauta nel dire che le piste da sci si potranno aprire a gennaio: anche le discoteche sono state aperte quando i contagi erano diminuiti. La scienza ci dice che dobbiamo evitare gli eventi di super diffusione, in cui il contagio è favorito". Lo ha sottolineato l'mmunologa Antonella Viola, ordinaria di Patologia Generale dell'Università di Padova, ospite di 'Agorà' su RaiTre.

ORE 7.30 - Nelle ultime 24 ore 410 persone sono morte di Covid-19 in Germania, il numero più alto finora registrato nel paese. A riferirlo è stato il Robert Koch Institut, citando i dati relativi alla giornata di ieri. Il numero più alto di morti precedentemente verificatosi nell'arco di 24 ore era stato di 315, a metà aprile. Il numero di nuove infezioni è salito di oltre mille unità rispetto ad una settimana fa, con 18633 nuovi casi.