Coronavirus, ultime notizie sul covid in Italia e nel mondo

webinfo@adnkronos.com
·6 minuto per la lettura

Zone gialle, rosse e arancioni dopo la firma di una nuova ordinanza sulle regioni da parte del ministro Speranza, bollettini dei contagi aggiornati e tutte le ultime notizie sul coronavirus dall'Italia e dal mondo.

ORE 10.40 - Salgono a 189 i medici morti in Italia per Covid-19, un 'elenco caduti' aggiornato dalla Federazione nazionale degli Ordini dei medici, chirurghi e odontoiatri. L'ultima vittima pianta dalla Fnomceo è Luigi Picardi, pediatra a Genova.

ORE 10.30 - La Russia segnala 21.983 nuovi casi confermati di coronavirus, un nuovo record dopo i 21.798 del 9 novembre. I dati ufficiali riportati dall'agenzia Tass parlano anche di altri 411 decessi che portano a 32.443 il bilancio delle vittime su un totale di 1.880.551 contagi dall'inizio dell'emergenza. Le autorità sanitarie, aggiunge la Tass, confermano che sono 441.205 i casi attivi.

ORE 10.15 - Dal vaccino contro la poliomielite a quello contro l'influenza suina. La storia insegna che la distribuzione dei vaccini non è mai stata equa e quella contro il coronavirus non farà eccezione. Lo scrive il Washington Post, affermando che nella corsa al vaccino anti Covi-19 alcune persone possono sperare in una dose molto prima di altre, a seconda del luogo in cui vivono e in base a quello che il giornale definisce ''nazionalismo del vaccino''. Viene quindi ricordato il caso del vaccino contro la poliomielite, sviluppato nel 1955 dal virologo americano Jonas Salk e promesso dal presidente Dwight D. Eisenhower come ''regalo degli Stati Uniti al mondo'', spiega David M. Oshinsky, professore alla NYU Grossman School of Medicine e autore di 'Poliomielite: una storia americana'. Ma la visione ottimista di Eisenhower non si è mai del tutto concretizzata e la poliomielite resta ancora oggi endemica in alcuni Paesi.

ORE 10.08 - "Non si può giudicare se un vaccino è buono o meno sulla base del fatto che l'amministratore delegato dell'azienda vende le azioni, mi sembra una pura speculazione. Aspettiamo di vedere dei dati, ma Pfizer è una grande azienda non credo che si metta ad annunciare dei dati agli investitori se poi il giorno dopo sono diversi". Così l'infettivologo Matteo Bassetti difende il vaccino anti-Covid di Pfizer/BionTech.

ORE 9.58 - L'annuncio dei risultati del vaccino anti-Covid di Pfizer è una notizia "molto incoraggiante e anche altre aziende farmaceutiche sono sulla strada buona: verso la fine del 2021 potremmo tornare a una sembianza di normalità". Però "calma, ci sono ancora molte cose da studiare. Per esempio l'effetto del vaccino sulle infezioni asintomatiche". A parlare è Cristina Cassetti, una delle figure chiave nel Niaid, l'Istituto di ricerca sulle allergie e le malattie infettive con sede a Washington, guidato da Anthony Fauci. Nata a Roma, 51 anni, Cassetti è la vicedirettrice della Division of Microbiology and Infectious Diseases e fa parte del team che sovrintende ai 5 progetti di ricerca sul vaccino anti-Covid 19 finanziati dal governo degli Stati Uniti.

ORE 9.40 - "Sarà un Natale in famiglia, un po' più sobrio, con più attenzione nei comportamenti, rispettando le regole auree. Bisogna far tesoro di quello che è avvenuto questa estate, ne stiamo pagando ancora gli effetti. Purtroppo dobbiamo convivere ancora per un po' con il virus e non bisogna dargli armi eccessive altrimenti prende il sopravvento come abbiamo visto quest'estate". Lo ha detto l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, ai microfoni di Radio Capital parlando delle festività natalizie. Le feste in piazza a Capodanno ce le possiamo dimenticare? "Assolutamente sì", ha risposto.

ORE 9.30 - Sul vaccino Pfizer e i risultati dell'efficacia annunciati dall'azienda "serve cautela, perché molte cose non le sappiamo ancora e dobbiamo aspettare le conclusioni degli studi di fase 3. Ad esempio, non sappiamo se protegge dal Covid severo e non conosciamo cosa accade negli asintomatici". Lo ha sottolineato l'immunologa dell'Università di Padova Antonella Viola, ospite di 'Omnibus' su La7.

ORE 9.08 - E' ancora record di contagi da coronavirus negli Stati Uniti, dove nelle ultime 24 ore sono stati segnalati oltre 140mila nuovi casi. Come riporta la Johns Hopkins University, nel Paese si sono registrati 143.231 casi in più di ieri, aggiornando così a 10.554.805 il totale dei contagiati.

ORE 8.56 - ''La Campania è fuori controllo e la necessità di allargare le zone rosse è evidente. Gli enti locali hanno mostrato poca lealtà. Ma ora basta. Lo Stato deve intervenire''. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in un'intervista a La Stampa. Anche a Il Mattino il titolare della Farnesina ha confermato che ''in Campania bisogna intervenire quanto prima'' perché ''il nostro compito è aiutare chi si trova in difficoltà'', facendo ''attenzione alla capacità dei nostri ospedali''.

ORE 8.46 - Sarà pubblicato nel primo pomeriggio il provvedimento anti assembramenti che il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha annunciato nei giorni scorsi definendolo "iniziativa clamorosa". Intervenuto a Radio 24, il primo cittadino del capoluogo partenopeo ha fatto sapere che a breve si recherà dal prefetto di Napoli, Marco Valentini, per rappresentarglielo.

ORE 8.37 - Con l'arrivo del Natale, "il rischio è che la politica sia tentata di sdrammatizzare la situazione come successo in estate, per rilanciare l'economia. Questo non deve assolutamente succedere. Adesso bisogna organizzarsi per la terza ondata" di Covid-19, "che arriverà a febbraio". In un'intervista a 'Il Giornale', invita a prepararsi il virologo dell'università degli Studi di Milano Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell'Irccs Galeazzi del capoluogo lombardo.

ORE 8.18 - "Ci sarà un'iniziativa tecnica coordinata dal questore di Roma in grado di poter controllare i flussi. Inoltre, noi stiamo emettendo un'ordinanza per fare in modo che grandi superfici commerciali, come Ikea, rimangano chiuse nella giornata di domenica". Lo ha detto l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato

ORE 7.16 - Nuovo record di casi di coronavirus in Germania, dove nelle ultime 24 ore si sono registrati 23.542 contagi. Lo riporta il Robert Koch Institute, aggiornando a 751.095 il totale dei positivi. E' invece salito a 12.200 il totale delle persone che in Germania hanno perso la vita dopo aver contratto il Covid-19, 218 in più rispetto a ieri.

ORE 6.49 - Zona rossa, arancione e gialla: oggi si decide dopo il giro di vite anticipato ieri con la nuova ordinanza e le misure restrittive di Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia e Veneto. Una stretta, attesa, d’intesa con il ministro alla Salute Roberto Speranza che nel frattempo lavora a una nuova mappa dell'Italia divisa in regioni gialle, arancioni e rosse una volta elaborati tutti i dati in arrivo dalle Regioni e dopo la riunione della cabina di regia.