Coronavirus, un pacchetto di proposte per il rilancio green

·2 minuto per la lettura
Coronavirus, un pacchetto di proposte per il rilancio green
Coronavirus, un pacchetto di proposte per il rilancio green

Roma, 29 ott. – (Adnkronos) – Un pacchetto di proposte per il piano italiano di rilancio con l’utilizzo dei fondi di Next Generation, sarà il tema centrale della nona edizione degli Stati Generali della Green Economy 2020 dal titolo 'Il green deal al centro del Piano di rilancio per l’Italia – Una nuova fase per la green economy'. Il pacchetto di proposte, che riguarda cinque settori strategici della green economy, energia e clima, economia circolare, green city, mobilità urbana, sistema agroalimentare, si articola in misure per incrementare gli investimenti e misure di indirizzo programmatico e di riforma.

La due giorni green, che si svolgerà il 3-4 novembre in modalità digitale in collegamento con Ecomondo Key-Energy, è organizzata dal Consiglio Nazionale della Green Economy, formato da 69 organizzazioni di imprese, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico e della Commissione europea e il supporto tecnico della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile. L’ edizione di quest’ anno vede gli interventi di 5 ministri, 80 speakers, rappresentanti del governo e delle istituzioni europee, studiosi e rappresentanti di imprese green.

Nella giornata inaugurale verrà presentata dal Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, Edo Ronchi, la Relazione 2020 sullo stato della green economy che fornisce un sintetico aggiornamento sull’andamento delle tematiche e dei settori strategici. E quest’ anno racconta anche come ha influito la pandemia, in base ai dati disponibili e ancora parziali osservando che sono calati i consumi di energia e le emissioni di gas serra, le rinnovabili continuano a crescere, ma si registrano difficoltà nelle attività di riciclo, l’agroalimentare è in sofferenza.

Tra i relatori Sergio Costa, ministro dell’Ambiente; Stefano Patuanelli, ministro dello sviluppo economico; Vincenzo Amendola, ministro per gli Affari Europei; Dario Franceschini, ministro per i Beni e le Attività Culturali; Sigrid Kaag, ministro del Commercio Estero dell'Olanda Riccardo Fraccaro, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri; Antonio Misiani, viceministro all’Economia; Simona Bonafè, Parlamento europeo; Jeffrey Sachs, direttore del Center for Sustainable Development, Columbia University; Sun Chengyong, ministro Consigliere Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese e molti altri rappresentanti di Governo, Parlamento e istituzioni europee.