Coronavirus, in un thriller italiano un virus misterioso invade Milano

Coronavirus, in un thriller italiano un virus misterioso invade Milano

Roma, 26 feb.(Adnkronos) – Militari in piazza Duomo, scuole chiuse, scaffali del supermercato svuotati, mascherine chirurgiche introvabili. Sta accadendo a Milano, e non solo, in questi giorni a causa dell'arrivo del . Uno scenario che un thriller italiano di una decina di anni fa (ma ripubblicato a giugno 2018) ricorda da vicino. In questo caso il virus arriva dai Caraibi, chi si ammala viene 'marchiato' e ci sono implicazioni di riti vudù. Ma la narrativa, come spesso accade, ha anticipato l'emergenza sanitaria che la metropoli lombarda sta vivendo. C'è anche un infettivologo che cerca di lanciare l'allarme ma viene ostacolato.

'La maledizione della croce sulle labbra' di Danilo Arona ed Edoardo Rosati era uscito già nel 2008 ma nell'estate di due anni fa è stato dato di nuovo alle stampe dalla INK Edizioni. "In alcune delle Isole Sopravento, una discreta percentuale del personale che operava negli alberghi costieri aveva all’improvviso manifestato febbre, tosse e dispnea con caratteristiche del tutto analoghe in ciascuno dei pazienti. In sostanza un’epidemia", si legge nel medical thriller made in Italy.

Epidemia che, come accaduto con il Covid-19 e altri virus, arriva fino a Milano. "L'agente infettante nel romanzo lo abbiniamo all'herpes", spiega all'Adnkronos Edoardo Rosati, giornalista medico-scientifico e scrittore di narrativa medical thriller. Herpes che taglia le labbra come una croce blasfema.