Coronavirus, in una settimana quadruplicati i decessi in Toscana

Xfi

Firenze , 25 mar. (askanews) - In sette giorni (con i dati pubblicati dal 19 marzo al 25 marzo) il numero di contagi da Covid-19 in Toscana è pressoché raddoppiato, passando da 1482 casi a 2972. Raddoppiati anche i ricoveri: da 679 a 1250. Le terapie intensive, che rappresentano il tasto più delicato per far fronte all'emergenza nelle cure, seguono un tasso di aumento più contenuto ma comunque cospicuo, di circa il 40%: da 178 a 251.

Per quanto riguarda i decessi, il 19 marzo se ne contavano 38, oggi 142, sono quasi quadruplicati in una settimana. Il raddoppio dei contagi verificati si distribuisce sulle singole province in maniera abbastanza uniforme, come tasso di aumento, con Firenze che passa da 349 a 709, Pistoia da 145 a 254, Massa-Carrara da 200 a 330, mentre Pisa registra un'autentica impennata: da 146 a 317. Per quanto riguarda il rapporto tra contagi e numero di abitanti, Firenze e provincia è a 1 ogni 1410, mentre la proporzione è molto più stretta a Massa-Carrara: 1 ogni 590 abitanti. I numeri in Toscana, complessivamente, restano molto più contenuti delle zone più colpite del Nord Italia. Resta da vedere se davvero, come previsto dagli esperti della Regione Toscana, il picco si sarà raggiunto intorno al 28 marzo.