Coronavirus, Unicef chiude quartier generale a New York

Fco

Roma, 13 mar. (askanews) - L'Unicef, il Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia, ha dichiarato in una nota di aver deciso di chiudere il suo quartier generale a New York per un mese, dopo che tre dipendenti hanno sviluppato sintomi simili all'influenza, anche se non ne è stato confermato il contagio da coronavirus (COVID-19).

"Siamo appena stati informati che tre persone che lavorano alla Unicef House nel centro di East, New York, hanno sviluppato sintomi simil-influenzali. Non sono stati confermati positivi a COVID-19", ha spiegato la nota, "Per grande cautela, abbiamo preso la decisione di chiudere l'edificio dell'Unicef e stiamo fortemente incoraggiando tutto il nostro personale con sede a New York a lavorare da remoto per le prossime quattro settimane".