Coronavirus,Univ. RomaTre: 800 lauree a distanza in pochi giorni

Gci

Roma, 20 mar. (askanews) - Al tempo del coronavirus la formazione si fa a distanza. Laurea compresa. L'Università Roma Tre, comunica che in questi giorni si sono laureati in modalità telematica ben 800 studenti di tutti i Dipartimenti. Fatta eccezione per le lauree in Architettura le cui sedute si sono tenute "in presenza" prima delle restrizioni imposte dall'emergenza COVID-19. In totale, nella sessione di marzo sono previsti oltre 1300 laureandi. A questi si aggiungo circa 150 studenti che hanno deciso di rimandare per motivi personali la seduta al mese di giugno per i quali però l'Ateneo, vista la eccezionalità del momento, ha disposto che non fossero gravati dall'onere di dover nuovamente pagare le tasse universitarie.

Cominciate online lo scorso 16 marzo, le sedute di laurea in calendario nel mese di marzo sono oltre 110 e si stanno tenendo con successo sulla piattaforma Microsoft Teams. Ad esaminare i laureandi commissioni formate da tre docenti ciascuna, con un totale di almeno 300 professori.

"Almeno un effetto collaterale positivo il coronavirus l'ha avuto: dimostrare al mondo la duttilità, la responsabilità e la prontezza di reazione dell'università italiana, che nel giro di tre giorni - è stato il commento del Rettore dell'Università Roma Tre Luca Pietromarchi - ha trasposto online la sua attività garantendo la continuità del servizio didattico. A Roma Tre, come in tutte le altre università italiane, stiamo laureando in questa sessione centinaia di studenti. La rete regge e noi teniamo".