Coronavirus, Università Genova: speriamo in ripresa attività

Fos

Genova, 28 feb. (askanews) - "Non auspichiamo una proroga dell'ordinanza ma se ci fosse una ulteriore sospensione delle attività didattiche metteremo in campo una serie di misure sostitutive per mitigare gli effetti della chiusura". Lo ha detto il rettore dell'Università di Genova, Paolo Comanducci, durante una conferenza stampa sull'emergenza coronavirus della commissione unità di crisi dell'ateneo ligure.

"Ci stiamo preparando - ha spiegato Comanducci - ad un utilizzo più massiccio della didattica on line in varie modalità, dalle lezioni in streaming, con la possibilità per gli studenti di fare delle domane, alla registrazione delle lezioni in remoto. Questo lo faremo in modo più massiccio se ci sarà una proroga dell'ordinanza regionale o delle misure nazionali e in maniera facoltativa, ma favorita dall'ateneo, nel caso in cui riprendano le lezioni".

"Cercheremo di tenere basse le probabilità di contagio limitando gli assembramenti eccessivi ma - ha sottolineato il rettore dell'Università di Genova - non vietandoli, perché non è possibile pensare di andare interamente a forme on line di didattica. Gli strumenti li avevamo e li stiamo condividendo tra le università italiane, però - ha concluso Comanducci - far passare quasi 40 mila studenti dall'oggi al domani alla didattica totalmente on line è veramente difficile".