Coronavirus, Usa chiedono a Cina "più cooperazione e trasparenza" -2-

A24/Pca

New York, 28 gen. (askanews) -

"Ci stiamo costantemente preparando alla possibilità che la situazione possa peggiorare", ma "gli americani non dovrebbero preoccuparsi della loro sicurezza. Parte del rischio che ci troviamo di fronte è che non conosciamo tutto quello di cui abbiamo bisogno sul virus" ha detto.

"È una situazione che evolve molto velocemente, la situazione cambia costantemente" ha detto Azar, aggiungendo che il dipartimento sta lavorando per capire la velocità di diffusione e la gravità del virus.