Coronavirus, Usa: "Europa è nuova Cina"

webinfo@adnkronos.com

"L'Europa è la nuova Cina". Così si è espresso Robert Redfield, direttore dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc), in un'audizione alla Camera dei Rappresentanti. Redfield ha affermato che "in generale il rischio reale ora nel mondo, e questo è il motivo per cui il presidente ha agito ieri" bloccando gli arrivi dal Vecchio Continente, "è che oltre il 70% dei nuovi casi di coronavirus sono collegati all'Europa. Negli Usa, 30 o più stati sono stati collegati a casi in Europa". Il professor Anthony Fauci, responsabile dell'Istituto nazionale delle allergie e delle malattie infettive, ha affermato che i Cdc recentemente hanno monitorato 35 stati che hanno segnalato casi: per 30 di questi sono stati individuati collegamenti con Italia, Francia e Germania.