Coronavirus, Usa: più morti che l’attentato dell’11 settembre

Coronavirus, negli Usa ci sono più morti che l'11 settembre

Negli Usa sono morti 3,178 pazienti affetti da Coronavirus, un numero di vittime maggiore rispetto a quello dell’attentato dell’11 settembre 2001. Secondo il Washington Post, infatti, la strage compiuta sulle torri gemelle è stata superata dalla pandemia.

Più morti per Coronavirus che l’11 settembre

La più grande tragedia moderna degli Usa, l’attentato alle Torri Gemelle di New York, ha visto morire 2,974 persone. Per via del Coronavirus, questo numero è già stato superato e in un tempo davvero breve. Nella Grande Mela, in particolare, il numero di vittime e contagi è spaventoso: 914 morti, 38,087 casi positivi.

Usa e New York nel panico

Il governatore democratico Andrew Cuomo, sta cercando di gestire con fermezza la situazione di emergenza nella quale versano gli ospedali. “Questo è il momento in cui va lasciata da parte la politica”, ha dichiarato durante una delle sue regolari conferenze stampa quotidiane. Secondo le stime, New York perderà fra i 10 e i 15 miliardi di dollari durante la pandemia, gli aiuti previsti non saranno sufficienti. In base alle proiezioni sui contagi, la città potrebbe di gran lunga superare la Lombardia e Wuhan per numero di casi. Per il momento infatti si registra un tasso di aumento del +30%.

Nel frattempo, al porto della metropoli statunitense è arrivata una nave ospedale della Marina Militare, per dare una mano con il sovraffollamento delle strutture sanitarie. Sulla USNS Comfort, che conta ben 12 sale operatorie, saliranno pazienti affetti da patologie che non siano Coronavirus, alloggiando in oltre mille posti letto.