Coronavirus, Usa pronti a fa evacuare la Diamond Princess

coronavirus

Secondo quanto scritto in una lettera mandata all’ambasciata Usa in Giappone, gli americani avrebbero l’intenzione di far evacuare i connazionali rimasti prigionieri per via del coronavirus sulla nave da crociera Diamond Princess. Previsti autobus e aerei per la loro evacuazione.

Coronavirus, Usa evacueranno i loro connazionali

Il governo degli Stati Uniti in una lettera mandata all’ambasciata americana in Giappone ha fatto sapere che presto farà evacuare i suoi connazionali dalla nave da crociera Diamond Princess. La nave, infatti, è ferma da giorni al porto di Yokohama, in quarantena, dopo aver scoperto che a bordo molti passeggeri erano stati contagiati dal Coronavirus covid-19.

I passeggeri in quarantena su quella nave sono 1300, di cui 380 americani, e proprio in questa lettera Henry Walke, direttore della Divisione emergenze del CDC, ha spiegato la sua intenzione di agire con una misura di evuazione per i suoi connazionali.

Autobus e aerei pronti all’evacuazione

Il Governo americano avrebbe già predisposto molti autobus che nei prossimi giorni trasporteranno i contagiati e i loro effettivi verso aerei che poi li ricondurranno in Usa. Dopo i vari screening precauzionali a cui verranno sottoposti prima dell’imbarco per verificare i sintomi del virus, saranno previsti due voli: uno all’aereoporto militare di Travis, in California, mentre un secondo velivolo atterrerà nell’aereoporto militare di Lackland, in Texas. Non appena atterreranno sul suolo americano, tutti i passeggeri dovranno rimane in quarantena per almeno due settimane.

Comprendiamo che ciò è frustrante e un adattamento, ma queste misure sono coerenti con le politiche attente che abbiamo istituito per limitare la potenziale diffusione della malattia“, si legge nella lettera mandata all’ambasciata: “Riconosciamo che questa è stata un’esperienza stressante e continuiamo a dedicare tutto l’impegno possibile in modo da riportarvi al più presto negli Stati Uniti“.