Coronavirus Usa, superati i 13 milioni di casi

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Il numero di contagi di coronavirus negli Stati Uniti ha superato i 13 milioni. La soglia dei 12 milioni era stata superata solo una settimana fa. Ad aggiornare i numeri è la Johns Hopkins University con il suo Coronavirus Resource Center che tiene conto dei casi segnalati a livello globale con aggiornamenti in tempo reale.

Ancora una volta negli Stati Uniti si concentra dunque il massimo numero di positivi rilevati (13.091.758).

Anche in termini di decessi gli Usa pagano in termini di numeri il prezzo più caro registrando 264.859 vittime.

In un tweet Joe Biden invita nuovamente gli americani al senso di responsabilità per fermare il coronavirus. "Tutti abbiamo la responsabilità nelle nostre vite di fare ciò che possiamo per rallentare il virus. Ogni decisione che prendiamo conta. Ogni decisione che prendiamo può salvare delle vite", afferma il presidente eletto, corredando il suo tweet con un video nel quale promette che farà uso del "vasto potere" del governo federale per mettere in campo una "risposta nazionale coordinata". Nessuna delle raccomandazioni che vengono fatte ai cittadini, dice ancora Biden, sono "affermazioni politiche", ma si "basano sulla scienza".