Coronavirus, Valle d'Aosta mette in guardia da test truffa

Cro/Ska

Roma, 12 mar. (askanews) - La Regione Valle d'Aosta riferisce in una nota che sono state segnalate telefonate di persone che, qualificandosi come Protezione civile o personale sanitario, chiedono informazioni sullo stato di salute e fissano appuntamenti per effettuare il tampone covid-19.

La Presidenza della Regione rimarca che tali persone non appartengono al sistema di protezione civile regionale che si sta occupando del covid-19 e ricorda che gli operatori di protezione civile o sanitari si recano in abitazioni solo se espressamente chiamati.

La regione invita la popolazione a prestare la massima attenzione e, in caso dubbio, avvisare immediatamente le Forze dell'Ordine.