Coronavirus, Valletta: “Tra 4 giorni Milano come Bergamo”

coronavirus

Claudio Valletta, 27enne ricercatore di Pioltello ed esperto di analisi dati, ha dichiarato che l’ignoranza sulla quarantena nei prossimi giorni potrebbe causare a Milano lo stesso numero di contagi da coronavirus registrati a Bergamo.

Coronavirus, la parola dell’esperto

L’allarme coronavirus in Lombardia non cessa di spegnersi, soprattutto a Bergamo, diventato il centro epidemiologico del virus, ma secondo alcuni studi presto anche Milano potrebbe raggiungere gli stessi livelli scioccanti della città orobica.

Claudio Valletta, 27enne ricercatore di Pioltello ma trasferitosi a Zurigo per conseguire il dottorato in Astrofisica ed esperto di analisi dati, ha fatto delle scoperte molto importanti sull’evoluzione che potrebbe avere il virus nei prossimi giorni.

“Milano come Bergamo”

Analizzando dati dei contagiati di Milano, Bergamo e Brescia, ho dimostrato come il numero contagi del capoluogo meneghino segue la stessa curva epidemica di Bergamo, semplicemente con un ritardo di 4 giorni” -ha dichiarato Valletta.

Il numero di persone infette a Milano-prosegue nella spiegazione dei dati il ricercatore lombardo– segue la stessa scia di Bergamo, ed, a meno che la quarantena non inizi a dare i suoi frutti tra 4 giorni a Milano avremo lo stesso numero di infetti di quelli che ci sono a Bergamo oggi. Per questo è importante che tutti stiano a casa”, conclude Valletta.