Coronavirus, Veneto: incontro con Fipe e locali da ballo -2-

Bnz

Venezia, 5 giu. (askanews) - "In Veneto importanti attivit sono a rischio chiusura - chiarisce l'assessore - parliamo di un settore che nella nostra regione conta su 5.000 addetti diretti e 15.000 addetti indiretti. 20.000 persone che rischiano di rimanere senza lavoro e senza coperture quali, ad esempio, la cassa integrazione. E questo sarebbe un dramma non solo economico, ma soprattutto sociale".

L'assessore, dopo un confronto con i rappresentanti della FIPE, ha concordato che nei prossimi giorni l'associazione invii all'assessorato un documento con le richieste e proposte del settore.

"Mi sono impegnato a raccogliere quanto ci invieranno - conclude Marcato - e di riportare il tutto al Presidente Zaia e al nostro Dipartimento di Prevenzione per verificare cosa possiamo fare concretamente per supportare questa categoria. Quel che certo che bisogna intervenire: evidente che un locale che prima contava su una capacit di afflusso di 2.000 persone, non pu reggere una riapertura per 200. Quindi, o diamo a questi imprenditori la possibilit di riaprire in maniera sostenibile, oppure, se non possibile, servono provvedimenti per sostenere queste attivit fin tanto che non potranno aprire com'erano prima. Delle due l'una, io non vedo altre possibilit".