Coronavirus, Veneto studia aiuti per piccoli produttori latte

Bnz

Venezia, 16 mar. (askanews) - "In questo momento di crisi la filiera veneta del latte, dalle stalle al piccolo caseificio fino alle grandi cooperative e imprese, va tutelata da speculazioni, ribassi indebiti dei prezzi, distorsioni delle catene distributive. Se le stalle chiudono non riaprono più: gli allevatori rischiano di essere l'anello più debole". Lo ha ribadito l'assessore all'agricoltura della Regione Veneto, Giuseppe Pan, a conclusione del "tavolo bianco" convocato oggi in videoconferenza, presenti tutti gli attori della filiera veneta.

"La prima richiesta espressa dal mondo dei caseifici - sottolinea Pan - è mettere in sicurezza i lavoratori, fornendo agli operatori della filiera lattiero-casearia mascherine, guanti e dispositivi di prevenzione e adottando moduli organizzativi che prevedano presenze alternate. Il mondo dei produttori, piccoli e grandi, sta dimostrando grande senso di responsabilità verso i lavoratori e verso i consumatori. E l'amministrazione regionale sta attivando tutte le strade e le risorse per garantire l'approvvigionamento di mascherine in Veneto, consapevoli però che la priorità nella distribuzione è rappresentata gli operatori del sistema sanitario".