Coronavirus, Venezia: i Giardini Reali restano aperti

Bnz

Venezia, 3 mar. (askanews) - A due mesi e mezzo dalla loro apertura, i Giardini Reali di Venezia, con il passaggio di circa 35.000 visitatori, sono un luogo amato e apprezzato dai veneziani, che si sono riappropriati del giardino della loro infanzia in attesa di festeggiarne in primavera la prima fioritura. In questi giorni così difficili per tutti, i Giardini Reali vogliono rappresentare un luogo di conforto, di serenità e di vita.

I Giardini, restituiti alla città, sono nuovamente luogo di passeggiata per adulti e bambini accompagnati anche dai loro cani, luogo di lettura, di contemplazione e di svago, un perimetro da preservare con attenzione, affinché rimanga un'oasi di natura nel pieno centro dell'Area Marciana. Per poter rendere tutto ciò possibile nel tempo, Venice Gardens Foundation ne cura la conservazione e la crescita con figure professionali e specifici programmi di manutenzione, sintesi delle antiche conoscenze e delle nuove tecniche e, al fine di gestire al meglio i notevoli flussi di visitatori, il Comune ha individuato una diversa specifica area per le scuole e il pic-nic: i vicini Giardini della Marinaressa.