Coronavirus, versano liquido nella metropolitana di New York

I giovani travestiti

Uno scherzo sicuramente non gradito, nella metropolitana di New York due giovani travestiti hanno versato del liquido facendo finta che si trattasse del nuovo coronavirus. Sul vagone nell’orario di punta è scattato il panico.

Coronavirus, lo scherzo nella metropolitana di New York

I due burloni una volta saliti sul vagone travestiti con delle tuniche bianche e dotati anche di mascherine hanno prima aperto la tanica facendo arrabbiare un passeggero e poi rovesciato il contenuto. La psicosi da coronavirus è ormai diffusa in tutto il mondo. A causa dello scherzo, tra le urla i passeggeri della metropolitana sono scappati. Il diciannovenne Morris C. dopo lo scherzo che ha suscitato ansia e terrore ha spietato al New York Post: “Non sapevo che la gente l’avrebbe presa nel modo sbagliato. Non era mia intenzione“.

Morris C. e il suo amico diciassettenne David F. hanno terrorizzato moltissimi passeggeri della metropolitana, svuotando interamente una tanica bianca con dello strano liquido di colore rosso. Probabilmente a spaventare i passeggeri è stato anche il fatto che i due indossavano delle vistose tute bianche e delle mascherine. Il mix di cose in questi giorni ha fatto pensare al peggio ai passeggeri della metropolitana.

Il video è stato caricato online: mentre i due versano il liquido i pendolari iniziano a urlare e c’è anche chi si arrampica pur di sfuggire alla misteriosa sostanza. Lo scherzo è avvenuto il 31 gennaio scorso ma il video è diventato virale in questi giorni. I due, si sente nel video, non appena hanno capito che la gente era terrorizzata hanno urlato: “È uno scherzo! È uno scherzo!”.