Coronavirus, vertice Stato-regioni sui nuovi parametri per cambio colore

·2 minuto per la lettura
colori regioni 1
colori regioni 1

È previsto per la giornata di mercoledì 12 maggio l’incontro tra governo e regioni in cui verranno discusse eventuali modifiche ai parametri del protocollo anti Covid che determinano il cambio di colore dei territori. In particolare verrà proposta una revisione del valore dell’indice Rt oltre il quale scatta il passaggio nella zona di rischio superiore. Secondo quanto appreso da fonti degli esecutivi regionali, il vertice sarà preceduto da una riunione dei tecnici delle regioni con l’obiettivo quello di mettere a punto delle proposte.

Covid, mercoledì incontro tra governo e regioni

Stando a quanto appreso fino a questo momento, l’obiettivo dei presidenti di regione in merito alle modifiche dei parametri Covid sarebbe quello di considerare non più l’indice di diffusione del contagio per l’attribuzione dei colori ma l’Rt ospedaliero. Per il governo saranno presenti il ministro degli Affari Regionali Mariastella Gelmini e il ministro della Salute Roberto Speranza.

Covid, incontro governo-regioni: prosegue la campagna vaccinale

Nel frattempo prosegue con un buon ritmo la campagna vaccinale italiana, con le somministrazioni che hanno superato le 24 milioni di dosi e con le Regioni che hanno ufficialmente aperto le prenotazioni dei vaccini agli over 50. Stando agli ultimi dati giunti, i cittadini italiani che hanno ricevuto almeno una dose sono, ad oggi, il 28,08% (16.747.147) dell’intera popolazione nazionale, mentre quelli che hanno ricevuto entrambe le dosi sono invece 7.468.842, poco più del 10% della popolazione.

Covid, incontro governo-regioni: Sileri sulle mascherine all’aperto

Nel frattempo il sottosegretario al ministero della Salute Pierpaolo Sileri ha commentato favorevolmente l’eventualità di eliminare l’obligo di mascherina all’aperto una volta che sarà stata raggiunta un’adeguata soglia di persone vaccinate. Una misura che è già stata attuata negli Stati Uniti alla fine del mese di aprile proprio come conseguenza dell’elevato numero di vaccinati raggiunto.

In un intervento tenuto durante la trasmissione radiofonica di Radio24 24 Mattino, Sileri ha infatti dchiarato: “Togliersi la mascherina all’aperto? Concordo con questa ipotesi quando saranno raggiunti i 30 milioni (la metà della popolazione target) con almeno una dose di vaccino, bisognerà aspettare 3 settimane per avere una buona protezione, allora è chiaro che anche la mascherina all’aperto dove non c’è assembramento credo sia sensato mettersela in tasca e rimettersela in faccia quando c’è assembramento e rischio”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli