Coronavirus, vescovi europei: responsabilità per proteggere vita

Cro/Ska

Roma, 12 mar. (askanews) - Il presidente della Commissione delle conferenze episcopali della comunità europea (Comece), cardinale Jean-Claude Hollerich, e il presidente del Consiglio delle conferenze episcopali europee (Ccee), cardinale Angelo Bagnasco, "invitano tutte le persone, le famiglie e le comunità a pregare e a comportarsi responsabilmente al fine di evitare la diffusione del virus e proteggere la vita".

Come Presidenti dei due organismi che rappresentano le Conferenze Episcopali dei paesi europei, l'una coincidente con l'Ue (Comece) e l'altra con il Consiglio d'Europa (Ccee), i cardinali Hollerich e Bagnasco scrivono una insolita lettera congiunta ai "carissimi fratelli e sorelle di tutta Europa "affinché, in questo difficile momento in cui siamo duramente messi alla prova dalla pandemia causata dal COVID-19, insieme eleviamo la nostra comune preghiera a Dio per chiedere aiuto, conforto e salvezza".

"Dio Padre, Creatore del mondo, onnipotente e misericordioso, che per amore nostro hai inviato tuo Figlio al mondo come medico delle anime e dei corpi, guarda ai tuoi figli che in questo difficile momento di sconcerto e smarrimento in molte regioni di Europa e del mondo si rivolgono a Te cercando forza, salvezza e sollievo, liberaci dalla malattia e dalla paura, guarisci i nostri malati, conforta i loro familiari, da saggezza ai nostri governanti, energia e ricompensa a medici, infermieri e volontari, vita eterna ai defunti. Non abbandonarci nel momento della prova ma liberaci da ogni male. Te lo chiediamo a Te, che con il Figlio e lo Spirito Santo, vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen. Santa Maria, madre della salute e della speranza, prega per noi!".