Coronavirus, via libera dell'Aifa a tre nuovi farmaci: quali sono

Coronavirus, via libera dell'Aifa a tre nuovi farmaci: quali sono

L'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha autorizzato tre nuove sperimentazioni cliniche su farmaci per il trattamento della malattia Covid-19.

Si tratta di uno studio su 2 farmaci biologici (emapalumab e anakinra), uno su un farmaco già in uso per l'artrite reumatoide (sarilumab) ed uno studio con il farmaco tocilizumab, anch'esso in uso per l'artrite, in casi precoci e gravi.

VIDEO - “Non è il virus creato in laboratorio”

Il primo studio, come rende noto l'Aifa, è il Sobi.IMMUNO-101 di Fase 2/3 per valutare l'efficacia e la sicurezza di somministrazioni endovenose di emapalumab, un anticorpo monoclonale, e di anakinra, un antagonista del recettore per la interleuchina-1(IL-1), a confronto con terapia standard, nel ridurre l'iper-infiammazione e il distress respiratorio in pazienti con infezione da SARS-CoV-2.

CORONAVIRUS, SEGNALI DI SPERANZA | LE BUONE NOTIZIE

Il secondo è lo studio Sarilumab COVID-19, per valutare l'efficacia e la sicurezza di somministrazioni endovenose di sarilumab, un antagonista del recettore per la interleuchina-6 (IL-6), autorizzato in Italia per il trattamento dell'artrite reumatoide.

CORONAVIRUS: TUTTI GLI ARTICOLI E I VIDEO SULL’EMERGENZA

VIDEO - Coronavirus, il messaggio dei pazienti con fibrosi cistica

Il terzo studio è denominato RCT-TCZ-COVID-19 ed è uno studio indipendente italiano coordinato dall'Azienda Unità Sanitaria Locale-IRCCS di Reggio Emilia. Si tratta di uno studio in pazienti con polmonite da COVID-19, in cui viene confrontata la somministrazione precoce del tocilizumab (già in uso per l'artrite reumatoide) con la somministrazione dello stesso farmacoin una fase di aggravamento.

Emergenza COVID-19: bando per 500 infermieri