Coronavirus, vicesindaco Fondi: "Al lavoro per bloccare contagio"

Bet/Ssa

Roma, 20 mar. (askanews) - "Stiamo lavorando continuamente con le forze dell'ordine perché in questo momento è importante che l'ultima ordinanza sia osservata e far recepire a tutti i cittadini l'importanza e la responsabilità del momento". Così il vice sindaco di Fondi, Beniamino Maschietto, raggiunto telefonicamente da Askanews a poche ore dalla firma dell'ordinanza della Regione Lazio che ha chiuso la cittadina in provincia di Latina in una zona rossa.

Vietato entrare ed uscire da Fondi, stop a tutte le attività lavorative e commerciali ad esclusione delle farmacie, degli alimentari e del mercato ortofrutticolo, che osserverà orari stabiliti con due giorni di chiusura per la sanificazione.

"Oggi è tutto sotto controllo - ha spiegato il vicesindaco - abbiamo avuto una riunione con tutte le forze dell'ordine, con la Asl, abbiamo chiarito tutti i punti, ciò che si può fare e ciò che non si deve fare. Abbiamo finito in questo momento e adesso siamo tutti i responsabili e consapevoli di quanto questo momento sia particolarmente delicato perché si fermi tutto e ogni forma di contagio sia eliminata". Quanto all'origine del contagio il vicesindaco ha spiegato che è stato "individuato anche questo siamo consci e speriamo che questo primo contagio sia finito ed eliminato".

La festa di Carnevale per il vicesindaco "è un argomento superato, Carnevale è stato un mese fa, quindi il tempo di quarantena per quanto riguarda Carnevale è finito. L'origine del contagio è sempre dal Nord" ha aggiunto.

Sul fronte medico-sanitario "abbiamo avuto un incontro anche con l'Asl questa mattina, hanno disposto già da oggi la possibilità di di fare velocemente con risposta rapida tac polmonari, hanno predisposto con alcuni laboratori convenzionati la possibilità di farlo, quindi ci siamo visti con tutti medici che daranno le loro necessità e priorità alla Asl e provvederanno in tempi rapidi", ha concluso Maschietto ad Askanews.