Coronavirus, virologa Gismondo replica a Gallera: “Assumere giovani”

Coronavirus, virologa dice che bisogna assumere i giovani

Il continuo dilagare del Coronavirus in Italia ha messo alle strette il nostro sistema sanitario, tanto che c’è stato chi ha parlato di riassumere medici e infermieri anziani. Non la pensa così la virologa Maria Rita Gismondo, direttrice del laboratorio di Virologia dell’ospedale Sacco. Quest’ultima ha commentato: “Se è giusto richiamare i medici in pensione? Assumiamo piuttosto energie nuove che sono pronte, sapevamo che saremmo rimasti scoperti di medici e non solo in questo settore”.

Coronavirus, virologa Gismondo: “Assumere giovani”

Maria Rita Gismondo ha pronunciato queste parole a Sky Tg 24, commentando la proposta dell’assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera di chiamare medici pensionati per rispondere all’emergenza. “Faccio notare che lavorare in una terapia intensiva non è facile e non è come lavorare in medicina generale – ha aggiunto Gismondo – c’è bisogno di addestramento e non è possibile deviarne da altri reparti. Abbiamo bisogno di rianimatori e infermieri capaci di assistere questi pazienti. Non è un lavoro banale”.

Le parole dell’assessore Gallera erano arrivate venerdì 28 febbraio. “Otto giorni fa abbiamo registrato il primo caso positivo di coronavirus in Lombardia – ha spiegato -. Siamo ben consapevoli delle restrizioni e della fatica che abbiamo richiesto ai nostri cittadini predisponendo un piano per l’emergenza. Ad oggi sono stati fatti 4.835 tamponi: di questi il 75 per cento è risultato negativo, l’11 positivo e il 14 deve essere ancora processato”. Da qui l’esigenza espressa di richiamare i medici e gli infermieri in pensione.