Coronavirus, New York chiude: a casa lavoratori non essenziali

webinfo@adnkronos.com

Il governatore di New York, Andrew Cuomo, ha annunciato che i lavoratori non essenziali devono rimanere a casa. "Lo stato di New York si mette in pausa", ha detto ancora il governatore spiegando che solo i negozi ed i servizi essenziali rimarranno funzionanti. "Abbiamo bisogno che tutti siano al sicuro altrimenti nessuno lo è", ha aggiunto. "Questa è l'azione più drastica che possiamo prendere". 

Ci saranno multe per i negozi e gli altri servizi non essenziali dello stato di New York "che non rispetteranno" l'ordinanza, ha evidenziato il governatore. 

La decisione di Cuomo arriva il giorno dopo l'analogo provvedimento adottato dal governatore della California. Essendo la California e New York tra gli stati più popolosi in questo momento un americano su cinque è sottoposto a restrizioni dei movimenti per evitare la diffusione del virus, sottolinea la Cnn.