Coronavirus, a New York chiude la Statua della Libertà

webinfo@adnkronos.com

La Statua della libertà a New York chiude per l'emergenza coronavirus. Lo ha comunicato il National Park Service, una divisione del dipartimento degli interni, spiegando che "la salute e la sicurezza delle persone sono la nostra priorità". Non è stata stabilita una data per la riapertura del monumento, che ogni anno viene visitato da circa 3,5 milioni di turisti. Tra gli altri siti chiusi per l'emergenza sanitaria ci sono anche il monumento a Washington, il Ford's Theatre a Washington e l'isola di Alcatraz, oltre al Golden Gate (l'anno scorso con 15 mln di visitatori è stato il più visitato d'America), la cui riapertura invece dovrebbe avvenire a fine mese.