Coronavirus, Zaia: 500mila tamponi negli Usa? Non è normale

Fdm

Venezia, 20 mar. (askanews) - "A me non sembra normale leggere la notizia che un cargo americano è partito da Aviano con 500 mila tamponi realizzati da un'azienda di Brescia mentre non riusciamo a trovarne". Lo ha dichiarato il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, nel corso del quotidiano punto stampa sull'emergenza coronavirus, presso la sede della Protezione Civile di Marghera (Venezia). "Così come non sarebbe normale che un cargo italiano partisse da New York o da Washington con un carico di tamponi per l'Italia, portati via da un territorio che ne ha bisogno; e ve lo dice un filoamericano" ha aggiunto Zaia. "Prima viene la salute dei miei cittadini - ha sottolineato -. Mi metto nei panni del collega Fontana che viene a sapere che un'azienda di Brescia consegna 500 mila tamponi quando a noi li danno con il contagocce. Ne abbiamo comprati 100 mila e ne consegnano 5 o 6 mila ogni tanto".